Sistemi SANIXBOX

LINEE GUIDA MINISTERO DELLA SALUTE E Istituto Superiore di Sanità (ISS)
BlackBox Green - La scatola Nera dell'Energia
Sistemi SanixBox

PROTEGGI TE STESSO E GLI AMBIENTI DOVE VIVI

PROTEGGI TE STESSO E GLI AMBIENTI DOVE VIVI

I BENEFICI PER LA SALUTE CON SANIXBOX

IL SISTEMA SANIXBOX SEGUE FEDELMENTE LE LINEE GUIDA
INDICATE DAL MINISTERO DELLA SALUTE E DALL'ISS (Istituto Superiore di Sanità)
CHE EVIDENZIANO LA PERICOLOSITA' DI SISTEMI DI SANIFICAZIONI
BASATE SU TECNOLOGIE: UV- OZONO- IONIZZAZIONE ANCHE CON IL PLASMA
Rapporto (ISS) Istituto Superiore di Sanità COVID-19 - n. 25/2020. LINEE GUIDA INDICATE DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DALL'ISS

Raccomandazioni ad interim sulla Sanificazione di Strutture Non Sanitarie Nell'attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento.

Gruppo di Lavoro ISS Biocidi COVID-19

LINEE GUIDA INDICATE DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DALL'ISS

PERICOLOSITA' OZONO

Trattamento mediante ozono

Ambito normativi specifico

L'ozono generato in situ a partire da ossigeno è un principio attivo ad azione "biocida" in revisione ai sensi del BPR² come disinfettante per le superfici (PT2 e PT4) e dell'acqua potabile (PT5) e per impiego nelle torri di raffreddamento degli impianti ndustriali (PT11). Sebbene la valutazione non sia stata completata, è disponibile un'ampia base di dati che ne conferma l'efficacia microbicida anche su virus (20-27).

In attesa dell'autorizzazione a livello europeo, la commercializzazione in Italia come PMC con un claim "disinfettante" non è consentita data l'impossibilità (generazione in situ - produzione fuori officina) di individuare un sito specifico da autorizzare come previsto dalla normativa nazionale. Pertanto, in questa fase, l'ozono può essere considerato un sanitizzante.

L'utilizzo dell'ozono è attualmente consentito a livello internazionale in campo alimentare, per i servizi igienico-sanitari di superficie e acque potabili (FDA, USDA, US-EPA, CNSA) (36, 37, 38, 40).

Valutazione tecnico scientifica

L'ozono è un gas instabile e decade spontaneamente a ossigeno (31, 32, 33). Il tempo necessario per il decadimento dell'ozono, dipendente da temperatura, umidità e contaminazione chimica e biologica, ed è sempre in funzione delle concentrazioni di utilizzo.

In condizioni reali il tempo di decadimento naturale necessario per rendere accessibili i locali è di almeno 2 ore. Se possibile, è preferibile eseguire i trattamenti nelle ore notturne in modo che alla ripresa del lavoro la quantità di ozono ambientale si trovi entro i limiti di sicurezza sanitaria.

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE

Evitare di eliminare l'ozono residuo ricorrendo alla ventilazione forzata per convogliaro in ambiente esterno: il DL.n. 155/2010 (67) fissa valori limite e obiettivi di qualità anche per le concentrazioni nell'aria ambiente di ozono.

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE

Sulla base della normativa CLP e REACH 834, 35) i registranti hanno classificato, in regime di autoclassificazione, l'ozono come: sostanza che può provocare o aggravare un incendio; letale se inalata, provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari, provoca danni agli organi in caso di esposizione prolungata o ripetuta per via inalatoria, molto tossica per l'ambiente acquatico con effetti di lunga durata. Alcuni notificanti identificano l'ozono come sospetto mutageno. Le autorità competenti tedesche hanno manifestato nel 2015 e ECHA l'intenzione di proporre per l'ozono una classificazione ed etichettatura armonizzate anche come mutageno di categoria 2 e cancerogeno di categoria 2¹.

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono
PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE


PERICOLOSITA' RADIAZIONE UV

Trattamento mediante radiazione ultravioletta

Ambito normativi specifico

Dal punto di vista normativo, si fa presente che, poiché l'attività disinfettante della radiazione ultravioletta, si attua mediante un'azione di natura fisica, i sistemi di disinfezione basati su UV-C non ricadono nel campo di applicazione del BPR che esclude espressamente dalla definizione di biocida, i prodotti che agiscano mediante azione fisica e meccanica. Anche a livello nazionale non rientrano, secondo il DPR 6 Ottobre 1998, n. 392 sui PMC, i prodotti la cui attività disinfettante operi mediante azione fisica o meccanica.

Valutazione tecnico-scientifica

Tipicamente, le lampade germicida utilizzate in sistemi di sterilizzazione hanno emissione dominante intorno alla lunghezza d'onda di 253 nm (nanometri). Vengono in genere filtrate le componenti con lunghezza d'onda inferiore a 250 nm, per prevenire il rischio di produzione di Ozono. In questi casi la lampada è definita "ozone free". Qualora le componenti UV di lunghezza d'onda inferiore a 250nm non siano schermate dovranno essere messe in atto anche le procedure di sicurezza per prevenire l'esposizione ad Ozono, indicate al paragrafo "Trattamento con Ozono".

La radiazione UV-C può essere utilizzata in sicurezza in sistemi chiusi per disinfettare le superfici o gli oggetti in un ambiente chiuso in cui la luce UV non fuoriesce all'esterno. Basta infatti un contenitore di plexiglas o di vetro per schermare efficacemente la radiazione UV-C.

Viceversa, i sistemi tradizionale con lampade UV-C installate a parete o a soffitto che generano luce UV-C in assenza di protezione dell'utente dall'esposizione, rappresentano un potenziale pericolo in funzione della lunghezza d'onda, dell'intensità e della durata di esposizione (48), in considerazione del fatto che la radiazione UV-C di per sé non può essere percepita dall'essere umano in quanto non dà alcuna sensazione termica e non è visibile (49, 50).

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE

Infatti, come documentato in letteratura, la radiazione UV-C nell'intervallo 180 nm 280 nm è in grado di produrre gravi danni ad occhi e cute. Inoltre la radiazione UV-C è un cancerogeno certo per l'uomo per tumori oculari e cutanei(Gruppo 1 A IARC) (48).

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE

Pertanto, per prevenire danni da esposizioni accidentali delle persone, è indispensabile che la lampada sia accesa solo se è esclusa la presenza di persone nell'area di irraggiamento.

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono


PERICOLOSITA'
PEROSSIDO DI IDROGENO - PLASMA

Trattamento mediante Perossido di Idrogeno con processo gas Plasma

Ambito normativi specifico

Il perossido d'idrogeno è un principio attivo biocida approvato ai sensi del BPR per i disinfettanti PT1, PT2, PT3, PT4 e PT5. Alla luce dei dati disponibili nel CAR - Content Authority Report (Relazione dell'Autorità Competente) - presso ECHA risulta che il principio attivo è efficace contro numerosi microorganismi (batteri, lieviti, funghi e virus). Specificatamente, per quanto riguarda i virus, il perossido d'idrogeno è risultato efficace contro poliovirus e adenovirus. In questo caso, viene considerata la sola applicazione mediante vaporizzazione / aerosolizzazione del principio attivo.

Valutazione tecnico-scientifica

Il meccanismo d'azione del perossido d'idrogeno è legato alle sue proprietà ossidanti e alla denaturazione dei componenti essenziali di microrganismi quali membrane lipidiche, proteine ed acidi nucleici. L'attività antimicrobica scaturisce infatti dalla formazione di potenti ossidanti, quali radicali idrossilici e i "singlet" dell'ossigeno. Tali specie reattive causano danni irreversibili ai componenti cellulari e al DNA.
Esiste un tipico processo di decontaminazione basato su perossido d'idrogeno sotto forma di gas plasma con il quale un tasso prestabilito di perossido di idrogeno viene vaporizzato in una camera di decontaminazione.

In merito alla pericolosità, il perossido di idrogeno è classificato in modo armonizzato secondo il CLP31 come: liquido comburente di categoria 1 [Ox liq. 1 - "può provocare un incendio o un'esplosione (forte ossidante)"]; corrosivo per la pelle di categoria 1 (Skin Corr. 1A - "provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari") e nocivo per ingestione e per inalazione di categoria 4 (Acute Tox 4 - "nocivo se ingerito" e "nocivo se inalato").

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono

PERICOLI PER LA SALUTE

Considerata le classificazione del principio attivo, come anche il metodo di applicazione, l'utilizzo di perossido d'idrogeno vaporizzato / aerosolarizzato è ristretto ai soli operatori professionali. Pr i trattamenti andranno pertanto osservate le precauzioni del caso (DL.n. 81/2008) ed è inoltre necessario rispettare i tempi per l'accesso ai locali e i tempi di decadimento.

PERICOLI PER LA SALUTE - Uso Ozono


BlackBox La scatola Nera dell'Energia SanixBox

PROTEGGI TE STESSO
E GLI AMBIENTI DOVE VIVI

FOTOCATALISI DI ULTIMA
GENERAZIONE SANIXBOX


SANIFICARE IN SICUREZZA h24
UNA SCELTA CONSAPEVOLE

Tecnologie attualmente disponibili sul mercato da noi analizzate ed escluse per ora nelle nostre applicazioni, per rischi alla salute dell'uomo, con limiti tecnici funzionali e di efficacia nella sanificazione

OZONO

L'ozono è un ossidante molto potente che neutralizza odori, muffe e batteri. Alcuni depuratori d'aria presenti sul mercato superano la massima concentrazione di ozono imposta dall'OMS (50 ppb) aumentando il rischio di esposizione all'ozono per gli utenti. Inoltre, in condizioni reali di impiego, la concentrazione massima di ozono dipende dalle dimensioni reali del locale e dall'effetiva ventilazione.
Non Utilizzabile in presenza di persone.
Mostra un effetto limitato nel tempo.

FILTRO HEPA

Il filtro HEPA (High Efficiency Particle Arresting) è il metodo più conosciuto per la purificazione dell'aria. A seconda delle dimensioni del filtro, può pulire fino al 99,99% di particolato in aria con una corretta ventilazione. Tale filtro è in grado di catturare solo particelle di dimensioni non inferiori a 0,3 micron.
Non è efficace nel trattare muffe, batteri ed altri funghi, ma può diventare terreno fertile per la loro crescita.

Upon UV-Light irradiation titanium dioxide exhibits a powerful oxidizing effect that can lead to a proficient destruction of bacteria, viruses and molds." A fujishima, K. Hashimoto and T. Watanabe, TiO2 Photocatalysis, Fundamentals and Applications, BKC, Tokyo, 1999

IONIZZAZIONE ANCHE CON IL PLASMA

Anche questo sistema utilizza una superficie con carica negativa per produrre ed espellere una grande quantità di ioni negativi, impedendo alle particelle in sospensione di depositarsi su pareti, pavimenti ed altre superfici. La maggior parte degli ionizzatori è efficace nella rimozione di polvere e particelle presenti in ambienti indoor.
L'esposizione a elevati livelli di ionizzazione per periodi eccessivi di tempo può essere un pericolo per la salute.
Mostra un effetto limitato nel tempo.

FILTRAZIONE ELETTROSTATICA

Altro sistema di filtrazione con una superficie carica negativamente, utilizzato per attrarre le particelle. Rispetto ai sistemi HEPA, risulta più efficace nella cattura di particelle di dimensioni inferiori al micron e nell'elimanazione del fumo nell'aria. Possono essere prodotti bassi livelli di ozono in grado di neutralizzare la maggior parte delle muffe, batteri e altri funghi che entrano in contatto con il filtro.
L'esposizione a elevati livelli di ionizzazione per periodi eccessivi di tempo può essere un pericolo per la salute.
Mostra un effetto limitato nel tempo.

UV light itself degrades bacteria, but the effects is significantly higher in the presence of TiO2."

K. Shiraishi, at All, Antibacterial metal implant with TiO2-conferre
photocatalistyc bactericidal effect against Staphylococcus aureus,
Surf. Interface Anal., 2009, 41, 17-22

LAMPADE UV GERMICIDE

Comunemente usata per la disinfezione, questa tecnologia è efficace nella sterilizzazione dell'aria e delle superfici che vengono a contatto con la luce UV. E' stato dimostrato che la radiazione UV è in grado di inattivare batteri e virus e di impedirne la riproduzione, sia nelle applicazioni di purificazione sia dell'aria che dell'acqua.
Non impiegabile in presenza di persone.

PEROSSIDO DI IDROGENO (PLASMA)

Sistema tra i più efficaci per la sanificazione per alcuni batteri
Ma anche questo sistema non è impiegabile in presenza di persone come indicato da ISS.

LINEE GUIDA

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'

Ministero della Salute

INEFFICACIA E PERICOLOSITA' DEI SANIFICATORI ARIA CON RAGGI UV
---> Leggi Notizia sul sito del Ministero <---

INEFFICACIA E PERICOLOSITA' DEI SANIFICATORI ARIA CON OZONO
---> Leggi Notizia sul sito del Ministero <---

BLACK BOX SANIXBOX sanifica in Continuo su h24 con presenza di persone ed in massima sicurezza:

  • Batteri, Virus (Coronavirus e Covid 19) ( stiamo certificando anche le varianti)
  • Cov Voc (Composti Organici Volatici come la Formaldeide)
  • NOx
  • Sostanze Volatili in ambiente PM10 e PM 2.5


BlackBox - SanixBox
Noleggio Operativo 60 Mesi

© copyright 2021 / 2022 BlackBox Green